Logo San Marino RTV

Primo Congresso USL: “Una nuova realtà per i lavoratori. Insieme per il cambiamento”

18 giu 2009
Lo definiscono il compimento di un percorso che dura da quasi due anni. Un centinaio i delegati che prenderanno parte al primo Congresso dell’Unione Sammarinese Lavoratori, insieme ai rappresentanti delle istituzioni e delle categorie economiche, compresa l’ANIS finora restia ad accordare la propria partecipazione ad appuntamenti organizzati dal terzo sindacato. “Non è l’epilogo ma l’inizio di una attività da svolgere con impegno – sottolinea il Segretario Generale pro tempore, Francesco Biordi – si avvertiva la necessità di una presenza nuova nel mondo del lavoro, con nuove idee, alternative, ancor di più oggi in periodo di crisi economica”. Non mancherà una folta rappresentanza della UIL, ad iniziare dal Segretario Generale Luigi Angeletti, Carmelo Barbagallo e Pancrazio Raimondo, oltre a delegati delle Marche e dell’Emilia Romagna interessati particolarmente alla tematica frontalieri. “La UIL - precisa Raimondo – non ha potuto fare a meno di notare le difficoltà che l’USL ha incontrato nel creare questo nuovo sindacato. Da un lato la difficoltà – aggiunge – ma dall’altro la tenacia nel conseguire il risultato. Quello che ci lega è un rapporto di collaborazione per portare avanti una linea comune”. Presenti all’incontro con la stampa anche Giorgia Giacomini, Segretario Pubblico Impiego pro tempore e Marc Lazzari, membro del direttivo USL.
Un accenno infine alla diatriba dei finanziamenti ai sindacati. “L’ISS – spiega Biordi – sta valutando il criterio di ripartizione delle quote alle organizzazioni. Pensiamo che in un prossimo futuro si arrivi ad una definizione dei contributi. Su questo aspetto non c’è confronto con CSdL e CDLS. All’ISS – conclude Biordi – spetta dunque il ruolo di intermediario tra le parti”.

Silvia Pelliccioni