Logo San Marino RTV

San Marino-Ucraina: accordo tra le Camere di Commercio

19 gen 2006
San Marino-Ucraina: accordo tra le Camere di Commercio
Allo studio un accordo economico tra le Camere di Commercio di Ucraina e San Marino. È il prossimo appuntamento per l’internazionalizzazione di questo istituto sammarinese e segue la recente visita ufficiale in Ucraina della delegazione sammarinese, guidata dal Segretario di Stato per l’industria Claudio Felici, accompagnato dal Presidente della Camera di Commercio Enzo Donald Mularoni. Diverse le affinità riscontrate tra i due enti camerali, come la presenza di banche nella compagine sociale e l’attività di certificazione. Costante, inoltre, l’impegno per rende sempre più internazionale l’organizzazione del Titano. Già in cantiere, per il 2006 le visite di delegazioni imprenditoriali libanesi e statunitensi, accanto alla presenza periodica nella sede sammarinese di consulenti per la Cina, la Serbia e l’India. L’Ucraina ha 49 milioni di abitanti e tra i Paesi della CSI, la comunità degli stati indipendenti che ingloba 12 Repubbliche dell’ex Unione Sovietica, è – assieme alla Russia – il secondo partner commerciale più importante. L’accordo di collaborazione tra le due Camere di Commercio ha l’obiettivo di favorire lo sviluppo delle relazioni bilaterali tra i due paesi, migliorare la cooperazione tecnica, commerciale e industriale, sviluppare investimenti e joint venture. Questo, commenta il presidente Mularoni, sarebbe un altro passo molto importante fatto dalla Repubblica, per integrarsi nel sistema economico internazionale oltre a rappresentare un investimento in una realtà economica emergente, su cui tutte le economie più avanzate stanno puntando in questi ultimi anni.