Logo San Marino RTV

Europa league: bene Lazio e Fiorentina

20 set 2013
Diverse persone sono rimaste ferite in una sparatoria all'interno di un parco a Chicago. Lo riferiscono fonti di polizia senza confermare però la notizia diffusa da un giornale locale secondo cui i feriti sono 12 tra cui un bambino di 3 anni. La spa...
Diverse persone sono rimaste ferite in una sparatoria all'interno di un parco a Chicago. Lo riferiscono fonti di polizia senza confermare però la notizia diffusa da un giornale locale secondo cui i feriti sono 12 tra cui un bambino di 3 anni. La spa...
Doppia vittoria per le italiane in Europa League: la Lazio ha
battuto il Legia Varsavia 1-0, mentre la Fiorentina ha avuto la
meglio sui portoghesi del Pacos de Ferreira 3-0. Massimo risultato col minimo sforzo per la Lazio all'esordio in Europa League. I biancocelesti avevano davanti il Legia Varsavia, appena estromesso dall'Europa che conta dallo Steaua Bucarest, ma soprattutto gli scalmanati 2.500 supporter arrivati da Varsavia belli carichi (e in parte anche ubriachi stando alle cronache del pomeriggio). Vincono 1-0 grazie ad un gol del ritrovato Hernanes, ma soprattutto grazie ad una mezza invenzione del baby Keita (classe '95), al suo esordio da titolare, che pennella un assist al bacio per il n.8 brasiliano.
La Fiorentina torna in Europa dopo un'assenza di tre anni e mezzo e lo fa battendo 3-0 i modesti portoghesi del Pacos de Ferreira. Primo tempo sotto tono per i viola sbloccato dal gol di testa alla mezz'ora di Gonzalo Rodríguez su corner-assist di Rossi, ripresa più convincente in cui la squadra viola è riuscita ad arrotondare il risultato con altre due reti di pregevole fattura: a raddoppiare è stato il giovane attaccante brasiliano Matos, al debutto, subentrato al deludente Joaquin e a segno dopo soli 26 secondi e 35 centesimi su passaggio al bacio di Borja Valero. Quindi è stato Rossi a chiudere la pratica al 31' con una precisa rasoiata di sinistra su assist di Aquilani. Per l'ex attaccante del Villarreal una doppia gioia: per lui è il quarto gol in questo inizio di stagione che segna il ritorno all'attività dopo quasi due anni di stop per il gravissimo infortunio al ginocchio, ma soprattutto è il gol numero 100 della sua ancora giovane carriera.