Logo San Marino RTV

Al San Marino Stadium vincono tutti, anche l'Agnonese dell'ex Pino Di Meo

18 mar 2018
Il gol dell'AgnoneseSerie D Girone F: al San Marino Stadium vincono tutti, anche l'Agnonese di Pino Di Meo
Serie D Girone F: al San Marino Stadium vincono tutti, anche l'Agnonese di Pino Di Meo - Altro stop casalingo per il San Marino Decima sconfitta in campionato,seconda consecutiva per una sq...
Ride Pino Di Meo in tribuna per squalifica. L'ex tecnico del San Marino sconta l'ultima giornata di squalifica e dalle gradinate si gusta il primo blitz della sua squadra in trasferta. Al San Marino Stadium vincono un po' tutti, ottava sconfitta stagionale in casa, per una squadra chiusa negli spogliatoi a riflettere per quello che poteva essere ed invece non è stato.
Ci si attendeva la classica partita della riscossa dopo le parole di rivalsa pronunciate dal tecnico Filippo Medri al termine della partita persa con il fanalino di coda Nerostellati, ed invece arriva la seconda e forse definitiva spallata alle ambizioni play off di un San Marino generoso ma sterile e il silenzio totale in sala stampa fa rumore. L'inizio sembrava promettere bene, ma le iniziative dei vari Bugaro, Nappello, Guidi, Ceccarelli, e Gadda non sortiscono nessun effetto. Il San Marino crea situazioni potenziali ma manca sempre la stoccata vincente. Si sente eccome la mancanza di Lorenzo Cinque, l'attaccante parte dalla panchina. E così dopo 25 minuti discreti dal punto di vista del gioco, il Titano perde ritmo. Troppi giocatori hanno passo lento soprattutto in mezzo al campo, e anche la piccola Agnonese alla distanza giganteggia. Santoro chiede il rigore per un braccio in area, ma l'arbitro fa ampi cenni che si può proseguire. Subito dopo le prove generali del goal, quando Santoro cerca Nyang anticipato da Fall. Poco dopo la mezz'ora è ancora l'asse Santoro – Nyang a creare i presupposti, sulla respinta corta si avventa Ceria che la mette sotto l'incrocio dei pali, per il vantaggio che ha l'effetto di anestetizzare un San Marino insulso. L'unica reazione equivale ad una protesta per il braccio in area di Rullo, ma anche in questo caso si può giocare. Nella ripresa Medri fa di tutto per scuotere i sui, dentro anche Lorenzo Cinque, ma il centroavanti ancora non in condizione sarà costretto a lasciare il campo per una ricaduta e lascerà la squadra in 10 con tutti i cambi effettuati. La pericolosità del San Marino nella ripresa sta tutta in un colpo di testa di Ceccarelli alto, e la punizione di Miglietta fuori. Decima sconfitta in campionato, ottava in casa, per un San Marino che getta al vento l'ennesima occasione di un campionato che sta per incanalarsi verso la mediocrità. Nessuno parla, bocche cucite. Parla il risultato. Al San Marino Stadium, Agnonese batte San Marino 1-0.

L.G