Logo San Marino RTV

Arbitri, De Bleeckere a San Marino: "Tecnologia a disposizione dell'arbitraggio strumento utile"

22 apr 2017
Frank De BleeckereArbitri, De Bleeckere a San Marino: "Tecnologia a disposizione dell'arbitraggio strumento utile"
Arbitri, De Bleeckere a San Marino: "Tecnologia a disposizione dell'arbitraggio strumento utile" - L'ex internazionale belga ha portato il <em>Vanishing Spray</em> - volgarmente la "bomboletta" - sul...
Mattinata di raduno per gli arbitri di San Marino, che alla Casa del Calcio e sull'adiacente sintetico di Montecchio hanno potuto seguire le indicazioni di un mostro sacro dell'arbitraggio mondiale: l'ex internazionale belga Frank De Bleeckere, che - tra le altre grandi partite arbitrate - può vantare tre semifinali di Champions League, tra cui il Clásico di ritorno tra Barcellona e Real Madrid del 2011.

De Bleeckere ha portato a San Marino il Vanishing Spray, volgarmente detta
"bomboletta", che sarà introdotta per la prima volta in Repubblica questo pomeriggio, in occasione della semifinale di Coppa Titano tra Tre Fiori e La Fiorita.

Relativamente alla VAR e all'abbinata tecnologia-arbitro, il belga ha le idee piuttosto chiare: "Lo sviluppo tecnologico è uno step importante ai fini del miglioramento dell'arbitraggio; come possiamo vedere quotidianamente, al termine di ogni partita ci sono discussioni e situazioni complicate per la squadra arbitrale. L'ausilio del video credo sia un'evoluzione naturale per l'arbitraggio, per questo sono d'accordo con i progressi che FIFA e UEFA hanno avviato in questo senso". E non c'è categoria che non possa beneficiarne, assicura De Bleeckere: "La VAR sarà uno strumento utile a tutti; non solo all'arbitro, ma anche a giocatori, allenatori e tifosi. Tutti vogliono avere decisioni corrette e credo che la VAR possa essere un ottimo supporto a tal fine".

E sulla carriera internazionale, è vero che è più complesso per un arbitro proveniente da una piccola nazione come San Marino raggiungere livelli elitari e match di grido, di quanto non lo sia per un fischietto formato in un paese di grandi dimensioni? "Non credo, il mio caso è esemplare: arrivo dal Belgio, che può dirsi certo uno stato di piccole dimensioni; se si ha un grande talento e si è disposti a lavorare sodo e fare tanti sacrifici, credo che con il giusto supporto chiunque possa arrivare al top. Sono belga ed ho arbitrato per una decina d'anni in Champions League: come ce l'ho fatta io, può farcela anche un arbitro di San Marino".

Il prossimo passo nell'evoluzione arbitrale? "Stiamo già affrontando una fase evolutiva: basti pensare alla squadra arbitrale allargata a sei persone o all'ormai imminente utilizzo della VAR nelle massime competizioni; sono questi grandi passi in avanti, poi ogni Federazione credo farà quanto nelle sue possibilità per favorire lo sviluppo positivo dell'arbitraggio. In Belgio - ad esempio - dal 1 luglio inizieremo a lavorare con 8 arbitri semi-professionali; andiamo avanti un passo alla volta, ma la strada imboccata mi sembra quella giusta".

Nel video l'intervista a Frank De Bleeckere, ex arbitro internazionale UEFA e FIFA.


Luca Pelliccioni