Logo San Marino RTV

La Spagna divora San Marino

2 set 2016
La Spagna divora San Marino
La Spagna divora San Marino - Le furie rosse segnano 6 goal e mettono in mostra almeno 5 giocatori di grandissimo livello : Oliver...
Sarà stato il grande caldo alle 18.45 la temperatura segnava 32 gradi, sta di fatto che gli spagnoli campioni quasi ovunque si sono rivelati un vero flop dal punto di vista logistico. Niente corrente niente connessione internet in una partita di carattere internazionale. La Nazionale iberica è in netta controtendenza rispetto all'organizzazione. Almeno 4 giocatori nettamente sopra la media: Oliver Torres Deulofeu, Munir e Santi Mina. Poi attenzione a questo esterno sinistro basso Grimaldo, in sintesi la Spagna ha già un ottimo presente e nella prima mezz'ora ne fa le spese la Nazionale sammarinese, ben messa in campo, attenta, coriacea ma contro questi non basta. E pare che la dea bendata sia con San Marino quando è' il palo a dire di no, allo scatenato attaccante del Valencia Munir. È' possibile che Papini sacramenti perché il risultato si sblocca nella maniera meno inusuale per le furie rosse: la palla inattiva. Svetta Diego Gonzales e al minuto 13 si rompe il muro biancoazzurro. Deulofeu è un ira di dio sulla destra, Munir ancora di testa Spagna al raddoppio. Naturalmente esiste sempre un ottimo Benedettini, a contenere, ma con questi extra terrestri e' tutto inutile. Munir, sempre lui da fuori scarica una folgore imprendibile per il portiere sammarinese. Il vero peccato è prendere il quarto all'ultimo secondo del primo tempo: la firma in questo caso è di Santi Mina. Si rientra con la Spagna a pancia piena e una Nazionale sammarinese, nella ripresa, capace di arginare meglio il palleggio divino dei padroni di casa. È così si deve attendere il 40esimo per vedere Grimaldo sfrecciare sulla sinistra e scaricare in mezzo per l'accorrente Santi Mina che fa doppietta come Munir. Il sesto e ultimo arriva ad un paio di minuti dalla fine: violento tiro di Santi Mina, Benedettini fa quel che può e il nuovo entrato Inaki Williams chiude il set. Troppo troppo divario per una Nazionale quella di Papini che non ha davvero nulla da rimproverarsi .

Dallo stadio Castalia di Castellon de la Plana Lorenzo Giardi