Logo San Marino RTV

Volley: due sconfitte per le squadre sammarinesi

La Banca di San Marino cede in casa nel derby contro Bellaria, la Titan Services cede a La Spezia in serie B.

di Elia Gorini
3 nov 2019
Volley: due sconfitte per le squadre sammarinesiVolley: due sconfitte per le squadre sammarinesi
Volley: due sconfitte per le squadre sammarinesi

La Banca di San Marino cede in casa nel derby contro Bellaria nel campionato di serie C. La squadra di Wilson Renzi, parte bene poi subisce il ritorno delle romagnole. Nel primo set le Titane sono ordinate e chiudono 25/19 il parziale. Nel secondo e terzo set la battuta delle ospiti fa la differenza e le sammarinesi vanno in difficoltà in ricezione. La Banca di San Marino non riesce a reagire e i due set prendono la strada di Bellaria, con le biancoazzurre che segnano appena 12 e 14 punti. Più combattuto il quarto, con la Banca di San Marino comunque costretta sempre a inseguire fino al 17-16 per le Titane, che si lamentano per una decisione dell'arbitro. La partita si gioca punto a punto fino al 23/22 San Marino. Bellaria gira il set e con un pallonetto lo va a chiudere 25/23 vincendo la partita 3-1. In attacco Fiorucci, Magi e Parenti vanno in doppia cifra con 10 punti a testa. In classifica la Banca di San Marino resta ferma a 3 punti con Riccione davanti a tre squadre. Prossimo impegno in trasferta proprio contro Riccione.

In serie B maschile ancora un ko per la Titan Services. La squadra di Stefano Mascetti cede 3-0 a La Spezia contro lo Zephyr Santo Stefano Magra. Titani in partita soprattutto nel primo set combattuto fino alla fine, con i biancoazzurri che cedono 26/24 anche per colpa di qualche errore di troppo in attacco. Nel secondo parziale non c'è storia con i padroni di casa che vincono 25/11, mentre nel terzo i padroni di casa scappano nel finale e vanno a chiudere 25/21. Tra i sammarinesi buon apporto di punti di Kiva con 12 punti, unico in doppia cifra. Titan Services ancora a zero punti in classifica con Cesena. Prossimo impegno in casa contro Bologna.