Logo San Marino RTV

Il PDCS conferma la preoccupazione sul sistema bancario

27 mar 2017
Logo Pdcs
Logo Pdcs
Chissà se il Segretario alle Finanze Celli, dopo la pubblicazione degli articoli de Il Messaggero di sabato 25.03.2017 e del Corriere della Sera di domenica 26.03.2017 ha ancora la spudoratezza di additare “la vecchia politica” come responsabile di “delegittimare l’azione del Governo e delle istituzioni”?
Non si accorge Celli, e con lui la Maggioranza, che a delegittimare il Governo è lui stesso, dimostrando di non sapere che il Comitato Credito Risparmio è un’articolazione del Governo stesso, a cui i vertici di BCSM possono essere invitati per confrontarsi e non per decidere?
Non si ricorda Celli che nella relazione del Presidente di Banca Centrale al Congresso di Stato del 12.10.16 si diceva testualmente che il risultato dell’AQR “deve rimanere confidenziale fino a quando non sarà stato predisposto un piano chiaro e credibile di ripresa e crescita”?
E non è una delegittimazione grave delle Istituzioni vedere riportate sulla stampa informazioni che solo Banca Centrale dovrebbe conoscere e che dovrebbero essere oggetto di confronto riservato con gli organi gestionali dei singoli Istituti?
Come si può pensare che questa modalità di affrontare le problematiche riguardanti il consolidamento del nostro sistema bancario non determini uno sconquasso irreversibile, non solo dello stesso sistema bancario, ma di tutta la struttura economica del nostro Paese, tale da indurre la stampa a scrivere di “uno scandalo finanziario destinato a superare i confini della Rocca?
E come si fa ad avere ancora il coraggio di affermare che alla fine di questo percorso “saranno i cittadini a giudicare la bontà del lavoro fatto?
In attesa che su tutto questo si faccia chiarezza, venga reso noto lo stato attuale della situazione e le azioni da compiere, il Partito Democratico Cristiano Sammarinese conferma la forte preoccupazione manifestata nella serata pubblica della scorsa settimana e la necessità di un confronto, prima che la situazione naufraghi.
Proprio perché non vogliamo arrenderci a pensare che tutta questa azione sia preordinata e condivisa, la Democrazia Cristiana si aspetta una forte presa di posizione da parte del Governo a difesa e a tutela del sistema bancario. In caso contrario, il silenzio nei confronti di queste affermazioni non potrà che essere considerato una conferma di questo devastante progetto e la scelta di sostenere un’azione scellerata mirata a ledere la sovranità della nostra Repubblica.
Anche per tutte queste ragioni, il PDCS assieme ad altre forze politiche dell’Opposizione hanno chiesto alla Reggenza un incontro per manifestare queste preoccupazioni e sollecitare un’azione delle Istituzioni.

L’Ufficio Stampa del PDCS