Logo San Marino RTV

Accordo Odcec-Commercialisti romeni

16 set 2013
Accordo Odcec-Commercialisti romeni
Accordo Odcec-Commercialisti romeni
Una delegazione dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili della Repubblica di San Marino (ODCEC), composta dal Presidente Marino Albani e dal Segretario Massimo Tumietto, nei giorni scorsi ha incontrato a Bucharest i massimi vertici dell'omologo Ordine della Romania (CECCAR - Corpul Expertilor Contabili si Contabililor Autorizati din Romania).
Il CECCAR rappresenta tutti i professionisti contabili della Romania, i cui circa 70.000 membri e tirocinanti sono suddivisi in 42 circoscrizioni territoriali corrispondenti alle province amministrative romene.
Scopo della visita era quello di firmare un Accordo di Collaborazione al quale i due Ordini lavoravano già da tempo congiuntamente.
L'Accordo firmato avvia la concreta cooperazione tra i due Ordini basata sul confronto delle rispettive esperienze professionali e sulla realizzazione di canali ufficiali, nell’ottica futura di un accreditamento internazionale dell’Ordine sammarinese nelle massime Organizzazioni Mondiali della Professione di Commercialista, cui la Romania presenzia quale membro di direzione.
L'Accordo prevede altresì la collaborazione reciproca nella elaborazione degli standards professionali, dei principi contabili e di revisione in linea con quelli internazionali già recepiti dalla Romania, la formazione continua, l’organizzazione e la rappresentanza dei professionisti nel contesto economico del Paese, ma anche la creazione di reciproche occasioni di lavoro in applicazione della convenzione fiscale tra Romania e San Marino.
Alla firma, oltre che i rappresentanti sammarinesi, erano presenti il Presidente del CECCAR ad interim Ecaterina Necsulescu e il Direttore Generale del CECCAR Daniela Vulcan.
A conclusione dell'incontro, avvenuto sulla base di forti sentimenti di amicizia e stima reciproca, nel ricordare la figura dello scomparso Presidente Prof. Marin Toma che aveva fortemente voluto l'accordo, i due Ordini hanno concordemente ribadito la volontà di dare un serio impulso ai reciproci rapporti, interagendo attivamente anche attraverso l’organizzazione di comuni eventi formativi, favorendo le sinergie professionali e la conoscenza dei rispettivi know-how.

Comunicato stampa