Logo San Marino RTV

Archeologia: la valorizzazione dei siti della "Tanaccia" e del "Paradiso"

25 dic 2014
Archeologia: la valorizzazione dei siti della "Tanaccia" e del "Paradiso"Archeologia: la valorizzazione dei siti della "Tanaccia" e del "Paradiso"
Archeologia: la valorizzazione dei siti della "Tanaccia" e del "Paradiso" - Nell'ambito del piano degli interventi infrastrutturali strategici per il triennio 2015-2017 è previ...
Nell'ambito del piano degli interventi infrastrutturali strategici per il triennio 2015-2017 è previsto anche un capitolo dedicato alla valorizzazione delle aree archeologiche In parte i finanziamenti saranno attinti dal bilancio pubblico in parte con finanziamento misto pubblico privato.

La Tanaccia e il Paradiso sono i due siti archeologici di maggior rilievo a San Marino.
Alla “Tanaccia” - che si trova sul crinale del Monte a 640 metri di quota - i ritrovamenti e gli scavi archeologici condotti dal Museo di Stato dal 1990 al 1992 hanno permesso di individuare un‘area di preghiera, attiva dal V secolo a.c agli inizi del II d.C. .Dopo un periodo di abbandono, la “Tanaccia” fu nuovamente occupata dalla del fine V secolo d.c alla prima metà del VI sec. Di quel periodo sono i resti che testimoniano l’esistenza di un “monasterium”. L'intervento previsto è finalizzato al recupero del tratto di sentiero che dal Piazzale del Kursaal conduce a Via della Tana. Per questi lavori è già stato avviato un progetto di collaborazione con il Fas, Fondo Ambientale Sammarinese.
Nel sito di Domagnano del Paradiso, dove i ritrovamenti testimoniano la presenza di insediamenti sia in età romana che gota è prevista la musealizzazione e quindi il restauro degli scavi, la copertura con una tettoia, la realizzazione di un centro accoglienza per i turisti e di laboratori e la piantumazione di essenze dell'epoca di cui si sono ritrovate tracce durante gli scavi archeologici.

Luca Salvatori