Logo San Marino RTV

Riforma IGR: Unas chiede equità

30 ott 2018
Sede UNAS
Sede UNAS
Gli artigiani sammarinesi chiedono equità e rispetto per le piccole imprese. Sulla revisione dell'Igr, anticipano, a parità di reddito vanno fissate le stesse aliquote. Unas puntualizza di “non temere le tasse se eque ed uguali per tutti”.

Piuttosto ad allarmare gli artigiani sono i pregiudizi - scrivono - con cui si trovano a fare quotidianamente i conti. Un lavoratore dipendente che percepisce oltre 30mila euro, elenca la nota, ha una pressione fiscale dei 3,90%, mentre un autonomo del 17%. Se il reddito  supera i 40mila il dipendente paga il 7 e 30 mentre il lavoratore autonomo sempre il 17%.  “Deve essere concessa anche agli imprenditori artigiani e commercianti - sostiene UNAS - la possibilità di essere considerati persone fisiche, e come tali contribuenti portati allo stesso livello di pressione fiscale dei dipendenti”. E deve essere possibile anche per gli Artigiani portare a deduzione quello che si spende certificato con la SMAC, di cui “ad oggi tutta la categoria vive solo l'aspetto negativo”.