Logo San Marino RTV

Modena: rimonta e sorpasso ai danni dell'Ancona

12 feb 2017
Modena - Ancona 2-1Modena: rimonta e sorpasso ai danni dell'Ancona
Modena: rimonta e sorpasso ai danni dell'Ancona - I canarini lasciano la zona play-out battendo i dorici nello scontro diretto.
Alle prese con una classifica spinosa, che le vede al limitare della zona play-out, Modena e Ancona si confrontano al Braglia con la necessità impellente di mettere punti in cascina. Una vittoria e quattro sconfitte nel girone di ritorno dorico, tre punti di più per quelli di Capuano che quantomeno stanno trovando continuità davanti al proprio pubblico e vogliono riscattare la prestazione “abominevole e da dilettanti” - parole di Capuano – fornita nel recupero di mercoledì con la Maceratese. Il Modena parte bene, ma Laner di testa spreca da due passi.

Grave ingenuità – poi – di Aldrovandi, che affonda il tackle su Frediani, in netto anticipo. Annaloro indica il dischetto e Momentè spiazza Manfredini per il vantaggio dorico.

Il Modena lavora per tornare in partita, ma Diop dilapida la buona giocata di Basso alzando la mira. Meglio quando gioca di sponda – il senegalese – bravo ad innescare l'azione di Nolè, che si inventa un pallonetto da stropicciarsi gli occhi. Doveroso il replay per la giocata sopraffina dell'attaccante arrivato da Reggio Emilia nel mercato invernale: morbido e geniale il tocco di destro che scavalca e batte Scuffia.

Al riposo si va dunque sull'1-1 e dagli spogliatoi esce un Modena rinvigorito e certo scosso dalle parole di Eziolino Capuano, che tocca le corde giuste a tal punto che i suoi impiegano appena 130 secondi per ribaltare il parziale. Sugli sviluppi di una punizione, Giorico la rimette al centro per la sponda di Aldrovandi, che riscatta l'errore in occasione del vantaggio ospite armando il destro da due passi di Laner, attento a giocare sulla linea dell'ultimo difensore anconetano, nell'occasione Vitiello.

L'opportunità per pareggiare l'Ancona ce l'ha al 69', quando Frediani scappa a Basso e cerca un destro improbabile che Manfredini respinge sui piedi di Momentè, murato quando il più sembrava fatto.

Maturano così tre punti pesantissimi per i canarini
, che si aggiudicano lo scontro diretto superando in classifica proprio l'Ancona, oggi quintultima forza del campionato di Lega Pro, Girone B.

LP