Logo San Marino RTV

ARPA Rimini: report su irregolarità ambientali in Provincia

26 giu 2009
ARPA
ARPA
449 i controlli ambientali eseguiti nel corso del 2008 dal Servizio Territoriale della Sezione Arpa di Rimini. Verifiche da cui sono emerse complessivamente 69 irregolarità. Di queste il 43% sono di tipo penale, perciò di competenza dell’autorità giudiziaria, mentre il rimanente 57% di tipo amministrativo, di pertinenza cioè di Provincia e Comuni. E’ importante sottolineare che quasi la metà delle segnalazioni di irregolarità provengono dai privati.
29 quelle che riguardano la matrice acqua, 3 l’aria, 17 i rifiuti, 20 il rumore. Per quanto riguarda l’acqua, si assiste ad un netto calo delle anomalie rispetto al 2007. Ma gli impianti di depurazione – fa sapere l’ARPA – continuano ad essere i principali responsabili delle infrazioni registrate: ciò accade per la necessità di dover rispettare i limiti nei parametri delle varie forme di azoto. Sul fronte rumore, sono invece le attività ricettive, commerciali e per l’intrattenimento quelle maggiormente responsabili in genere per ragioni di superamento dei livelli consentiti nelle emissioni sonore.
190 invece le Segnalazioni di Inconvenienti Ambientali formulate dai cittadini che rappresentano una preziosa fonte di informazione del territorio provinciale per il sistema di vigilanza e controllo. Consentono infatti – è stato detto durante la presentazione – la sorveglianza anche di particolari sorgenti inquinanti, altrimenti difficili da individuare. Il numero di tali segnalazioni può essere quindi un buon indicatore della qualità ambientale percepita dal pubblico, e può contribuire quindi alla definizione di politiche di sviluppo sostenibile.

Silvia Pelliccioni