Logo San Marino RTV

CdA Carisp: incarichi pro tempore

6 mag 2009
Ha deciso per incarichi pro tempore, facenti funzioni cioè dei tre vertici in stato di custodia cautelare, il Consiglio di Amministrazione della Fondazione San Marino, riunito congiuntamente con quello della Cassa di Risparmio. Una lunga riunione al termine della quale si è stabilito di affidare la guida del Cda al Vice Presidente, Giuseppe Lonfernini e quella operativa della banca ai due vice direttori, Vladimiro Renzi e Pierluigi Martelli. Un assetto provvisorio, in attesa di conoscere gli sviluppi della delicata situazione e garantire la normale amministrazione dell’Istituto. Nel frattempo saranno congelate per 3 mesi le cariche di Ghiotti, Simoni e Fantini, come prevede una specifica norma del regolamento di Cassa di Risparmio. Una sospensione che deve essere adottata entro 30 giorni dalla conoscenza del fatto, ivi compresa la custodia cautelare, e che può durare fino a 90 giorni. Lo ratificherà il Consiglio di amministrazione che si riunirà verso il 20 maggio. Una decisione approvata all’unanimità dalle due assemblee che hanno ritenuto anche di affidarsi ad un professionista di elevata esperienza, come supporto per i rapporti istituzionali con la comunità finanziaria sia sammarinese che estera. Non un amministratore ma una sorta di consulente. Ad indicare la figura più idonea a ricoprire tale incarico saranno i Presidenti di Fondazione di Cassa di Risparmio, Giovanni Galassi e Giuseppe Lonfernini. Intanto il professor Galassi attende di essere ascoltato dalla procura della Repubblica di Forlì come persona informata dei fatti. Nel lungo elenco infatti figurerebbe anche il suo nome: “Sono assolutamente tranquillo – ci ha dichiarato – considerato poi che mi occupo di altre cose. Risponderò con serenità alle domande che eventualmente vorranno pormi”.

Sergio Barducci