Logo San Marino RTV

Conto Mazzini: fissato il 14 maggio il processo d'appello

21 gen 2020
Udienza di primo grado

Considerando la portata del “conto Mazzini” che ha visto in prima istanza finire sotto accusa 21 persone tra cui 8 ex Segretari di Stato e 5 ex Capitani Reggenti, sarà presumibilmente una prima udienza interlocutoria, per valutare un calendario di convocazioni. In primo grado, il 29 giugno del 2017, dopo oltre un anno e mezzo di udienze, il processo finì con quattro assoluzioni ed una raffica di condanne da un minimo di due anni ad un massimo di 9 anni e 6 mesi. Tra le più pesanti quella a carico del patron di Finporject Gianluca Bruscoli, a Giuseppe Roberti, indicato come il 'gestore' die libretti dei politici presso la banca commerciale sammmarinese, ed agli ex Segretari di Stato Claudio Podeschi e Fiorenzo Stolfi. Più le confische, la cui cifra complessivamente arriva a quasi 400 milioni di euro. In sedici hanno impugnato la sentenza. Il giudice Francesco Caprioli aveva inizialmente calendarizzato il procedimento lo scorso ottobre, per poi rinviarlo 'sine die' dopo la mancata presa d'atto della graduatoria per la nomina due giudici d'appello. Sulla delicata questione, insieme al collega David Brunelli, aveva interpellato i Garanti; lo scorso 15 gennaio il Collegio Garante ha sentenziato che i vincitori del concorso, Andrea Morrone e Ferdinando Treggiari, debbano assumere tempestivamente la carica ed esercitare le loro funzioni. “si cercherà di intraprendere il percorso più corretto dal punto di vista istituzionale” aveva commentato a caldo il neo Segretario alla Giustizia Massimo Andrea Ugolini. In attesa che i capi di Stato ricevano il giuramento dei giudici d'appello nominati, il giudice Caprioli è stato di parola: ieri ha fissato la prima data del processo d'Appello per il 14 maggio alle 9.