Logo San Marino RTV

Individuata dal cacciamine Rimini la posizione del peschereccio affondato a Napoli, é a 450 metri di profondità.

19 ago 2011
Il cacciamine Rimini al lavoro per individuare il peschereccio affondato a Napoli
Il cacciamine Rimini al lavoro per individuare il peschereccio affondato a Napoli
Il cacciamine Rimini ha individuato la posizione del peschereccio di Ercolano, ‘Giovanni Padre’, affondato la settimana scorsa al largo di Ischia dopo la collisione con la portacontainer ‘Jollygrigiò’. Nel naufragio perirono due pescatori Vincenzo e Alfonso Guida, padre e figlio. Il relitto del peschereccio si trova a una profondità di 450 metri, recuperare i corpi dei due pescatori non sarà facile, sempre che si trovino all'interno dello scafo. Le sofisticate tecnologie in dotazione al cacciamine Rimini non sono state in grado di scoprirlo. E' allo studio da parte della Marina Militare e della Procura di Napoli come recuperare il relitto. Nel frattempo la portacontainer 'Jollygrigio' é stata dissequestrata ed ha ripreso il viaggio, interrotto dalla collisione,verso Marsiglia. I familiari delle vittime si sono detti soddisfatti per il ritrovamento, ma vorrebbero conoscere una data precisa per il recupero.