Logo San Marino RTV

L'8 luglio a Bologna l'appello Re Nero, gli ex vertici Asset presto a processo anche a San Marino

Prosegue il lavoro del tribunale

3 giu 2020
processo Re Nero a Forlì

L'appello riduce parzialmente la condanna decisa in primo grado per Stefano Maria Masucci. L'amministratore unico della DGZone srl di Serravalle – società operante nel campo del commercio dell'elettronica di consumo, in liquidazione volontaria dal 2014 - era accusato di aver emesso diverse tipologie di fatture false, nonché di truffa allo Stato, poiché, attraverso il meccanismo del cosiddetto “rimborso”, avrebbe usufruito indebitamente di una somma di oltre 100.000 euro. Per questi motivi si era costituita parte civile, nel processo, l'Eccellentissima Camera. Il processo si concluse con una condanna di 2 anni e 6 mesi di prigionia, che l'Appello ha ridotto di due mesi.

Confermata invece la condanna a Flavio Montini, imprenditore bresciano. Un caso di riciclaggio il suo, che aveva visto cambiare 1.251 assegni e, poi, il prelievo in contanti per oltre 20 milioni di euro; soldi ritenuti frutto di bancarotta, appropriazione indebita, frode fiscale. In primo grado il commissario della Legge lo condannò a 5 anni e 6 mesi, due anni di interdizione dai pubblici uffici e diritti politici e alla multa di 1200 euro. Una sentenza che passa intatta l'esame dell'appello, compresa anche la confisca del denaro in sequestro, oltre 1,5 milioni, con la sola eccezione della confisca per equivalente, fino alla concorrenza di 10,3 milioni, che invece è stata annullata.

Fitto il calendario delle prossime udienze, con la fase due il tribunale riprende a pieno ritmo. Tra i tanti fissati a giugno, il 19 si aprirà il processo a Barbara Tabarrini e Stefano Ercolani, rispettivamente ex direttore generale ed ex presidente di Asset Banca. Andranno a processo a San Marino per amministrazione infedele e ostacolo alla vigilanza a seguito delle azioni di responsabilità avviate nei loro confronti da Banca Centrale. I due ex vertici Asset sono stati condannati in primo grado a Forlì per la vicenda  Re Nero. L'appello inizierà a Bologna l'8 luglio.