Logo San Marino RTV

Sanità: protocollo di cooperazione nel settore del sangue fra Authority e centro del sangue

10 dic 2014
Sanità: protocollo di cooperazione nel settore del sangue fra Authority e centro del sangueSanità: protocollo di cooperazione nel settore del sangue fra Authority e centro del sangue
Sanità: protocollo di cooperazione nel settore del sangue fra Authority e centro del sangue - Le prospettive per San Marino nella rete italiana ed europea, ma anche verso la riorganizzazione del...
Un protocollo che segna il riconoscimento di un percorso avviato dal 2010, la svolta nel 2012 con il memorandum d'intesa fra segreteria alla Sanità e ministero italiano poi consolidato nei tavoli tecnici e che apre prospettive per San Marino: mutuo riconoscimento nella donazione e acquisizione di sangue entro regole europee, grazie all'accreditamento con l'Italia, e che va di pari passo anche con una maggiore qualità dei servizi, nell'ottica della riorganizzazione del laboratorio analisi e del centro trasfusionale.
Laboratorio analisi e trasfusionale: insieme una struttura grande – dice il direttore generale dell'ISS - Bianca Caruso – che mette in luce il valore della donazione come esempio di civiltà” e insieme anche la possibilità di un ritorno per San Marino, per esempio nell'ambito dei plasmaderivati, che ad oggi San Marino acquista. Anche il direttore dell'Authority Gualtieri dettaglia i vantaggi: l'ingresso nella rete italiana ed europea della donazione senza limitazioni (laddove ad oggi San Marino non può cedere sangue); donazione del sangue cordonale nella rete pubblica italiana, lo scambio di competenze e il supporto della rete italiana sulla rintracciabilità. Ma senza dimenticare il volto solidaristico della donazione del sangue a San Marino.
1200 donazioni l'anno, per altrettanti donatori attivi: i dati dell'AVVSO dal Presidente Antonio Morri, che sottolinea l'importanza del nuovo percorso non solo per un ragionamento economico, ma per mettere a frutto a pieno la solidarietà dei sammarinesi.
Nel video, le interviste al segretario alla Sanità, Francesaco Mussoni e al Dirigente dell'Authority Sanitaria, Andrea Gualtieri