Logo San Marino RTV

Nei cinema la versione filmica del testamento spirituale di Terzani: “La fine è il mio inizio”

21 mag 2011
Negli ultimi anni lo chiamavano il guru: barba bianca, lunghe vesti e caffetani, esperienza da vendere e una fama di report divenuta leggendaria, assolutamente mondiale. Un grande italiano che di toscano aveva tutto ma che del genio giornalistico e della scrittura aveva fatto una scelta rigorosa di vita come Fallaci e gli altri grandi se parliamo di guerre. Prima la Cina e l’India poi passando per il sud-est asiatico un ultimo viaggio intorno casa, nella sua collina toscana, dove è morto da asceta in casa tra figli e nipoti con il pensiero fisso di raccontare ancora una storia dentro la morte.
La trovata è anche questa: lasciare al figlio la cronaca della sua agonia fisica e mentale in diretta come testimonianza di vita in un libro, vendutissimo e osannato soprattutto all’estero, oltre alla sceneggiatura per un film-docu speciale presentato in ogni dove; entrambi curati dal figlio. Nel film il grande attore tedesco Bruno Ganz interpreta il giornalista malato che a un certo punto dice all’editore di non chiamarlo più perché l’autore vero del lavoro in preparazione non è lui ma il figliolo Folco interpretato da Elio Germano. E così è stato con grande successo commerciale. Come sempre, ha avuto ragione lui, il maestro.
>> Proiezioni cinematografiche a San Marino

f.z.