Logo San Marino RTV

Il settore agricolo denuncia: "Inadeguate le modalità di assunzione di lavoratori occasionali"

di Monica Fabbri
28 ago 2019
Un'azienda agricola a Faetano
Un'azienda agricola a Faetano

Con la vendemmia torna un vecchio problema che sta dando non pochi grattacapi ad operatori del settore agricolo e coltivatori diretti: la mancanza di manodopera. Anche quest’anno – raccontano le associazioni - su 15 lavoratori contattati solo tre hanno accettato. Pertanto il settore, come sempre, è costretto a trovare personale straniero, in prevalenza di nazionalità rumena. E qui entra in gioco la burocrazia: l’ufficio preposto richiede infatti documenti il cui rilascio dagli uffici italiani competenti allunga le tempistiche per il nulla-osta sammarinese.

Il settore agricolo punta quindi il dito contro le modalità di assunzione di lavoratori occasionali ritenute inadeguate. Invoca strumenti normativi flessibili e appropriati per affrontare al meglio importanti cambiamenti e chiede di mettere mano il prima possibile all’iter procedurale per le assunzioni temporanee, iter che ritengono inefficace ed inidoneo per la specificità del lavoro in campagna.

"La vendemmia è iniziata, ci sono oltre 8.000 quintali di uve da raccogliere ed il 90% di tale raccolta viene fatto a mano, con quale manodopera – chiedono - se non riusciamo ad assumere nessuno?"