E se il terremoto colpisse San Marino? Il geologo risponde

30 mag 2012
E se il terremoto colpisse San Marino? Il geologo risponde - -
Cosa sarebbe successo se un terremoto come quello che ha piegato l’Emila fosse avvenuto a San Marino? Abbiamo fatto il punto della situazione con il geologo Cristiano Guerra.
Era opinione diffusa che la Pianura Padana non fosse sismica. Eppure sotto ci sono faglie note, lì da centinaia di migliaia di anni, che si muovono verso nord. E' l'Appennino che si sposta, creando fratture compressive sotto la pianura. E questi terremoti avvengono perché c'è sforzo nella crosta attorno ad esse. Basta una carta sismica e un po’ si storia: nel 500 Ferrara fu evacuata per quattro anni. In tutta Italia, sembra mancare la cultura, l'allerta adeguata.
Proprio ieri mattina Guerra si trovava con alcuni colleghi nel ferrarese, per esaminare i fenomeni di liquefazione che stanno interessando le zone colpite dal sisma. La scossa, devastante, proprio mentre si trovavano sul posto.
Un’onda travolgente, alla quale ogni zona ha dato una sua risposta. Anche per questo è sempre difficile non solo prevedere un terremoto, ma anche che tipo di ripercussione può avere in un territorio. Cosa sarebbe successo, per esempio, a San Marino?

Sara Bucci